Videointervista ad Alessandro De Bartolo, Country General Manager del Lenovo Data Center Group Italia

Ultimamente sta emergendo sempre più la necessità di dialogare con i cloud pubblici: questo richiede che il Data Center on premise presso le aziende abbia una sua evoluzione di tipo software defined, in modo che abbia quella cerniera ideale che lo collega con il cloud pubblico.

Oltre a questa necessità, l’utilizzo del software defined è spinto anche da altre esigenze già presenti da tempo, come una sempre maggiore flessibilità, la capacità di scalare in base alle esigenze del business e dell’infrastruttura, e a una crescente richiesta di capacità elaborativa per analizzare le grandi basi di dati. Lenovo Data Center Group risponde all’esigenza di far evolvere il Data Center verso una modalità software defined con un’offerta definita Future Defined: in particolare, la linea ThinkAgile, che racchiude tutti i building block dell’infrastruttura, ovvero il computing, lo storage e il networking, e che è spesso prodotta in collaborazione con primari partner tecnologici come Nutanix, con cui è stata realizzata la proposta ThinkAgile HX.

Find more @ http://www.datamanager.it/2018/04/idc-il-software-defined-in-primo-piano/

(1939)

About The Author
-