Videointervista a Massimo Temporelli, co-founder e president The FabLab di Milano

Come funziona una laser-cutter e quali sono i vantaggi del digitale nel manufacturing?

“In questo momento stiamo eseguendo un lavoro di making con il nostro responsabile tecnico Davide Andenna per trasformare i bit di un progetto che ora esiste solo nel computer in atomi di materia. Davide sta dando istruzioni alla macchina, una laser-cutter, per ritagliare appunto un disegno su supporto fisico, facendo in modalità innovativa quanto poteva venir fatto tradizionalmente dagli addetti di una fabbrica prima dell’era digitale. Il laser ha una potenza di 80 watt e può tagliare il legno fino a 1 cm di spessore. In questo caso, ciò che sta venendo ritagliato dalla macchina è una pregevole silhouette di figura femminile disegnata da Emiliano Ponzi. La velocità di esecuzione del taglio è enormemente superiore rispetto a quanto potrebbe fare un operaio che lavorasse con strumenti come seghetto o lima. Inoltre il disegno stesso, essendo un file, può essere modificato alla velocità della luce”.

(3306)

About The Author
-