Videointervista a Walter Aglietti, Manager of Analytics Technical Sales di IBM Italia

Il cognitive computing è uno dei fattori che più stanno potenziando l’analisi del dato, velocizzando le infrastrutture IT.

Abbiamo sempre più dati da analizzare, su scale più grandi e la filiera umana si trova in difficoltà davanti a esigenze di business non più mappabili sulla business intelligence che conosciamo tutti. Il cognitive accelera la messa a valore, la scoperta di insight nel dato, coinvolgendo l’intera infrastruttura IT, non solo l’analytics. Un utente abituato a usare metodi tradizionali può ottenere insight grazie al cognitive, anche servendosi del linguaggio naturale, ma il cognitive entra nelle fasi meno visibili, nell’intera governance del dato, aiutandoci a capire quali modelli utilizzare, contribuendo a potenziare e mettere a valore quelle gemme sepolte nei dati grezzi. In questo la IBM Watson Data Platform è una piattaforma fondativa di un certo modo di fare business, inserendosi senza strappi nella filiera IT tradizionale del cliente e affiancando l’utente in ogni fase della discovery.

Find more @ http://www.datamanager.it/2017/03/business-corre-dato-smart/

 

(3318)

About The Author
-