Tecnologie innovative per gestire la complessita’

Videointervista a Dominic Thasarathar, Senior Industry Program Manager di AutodeskAutodesk crede che il valore per le compagnie del settore utility derivi fondamentalmente da due diversi tipi di tecnologia. Il primo è la costruzione e l’uso di modelli tridimensionali di information modelling, per pianificare, disegnare e costruire le infrastrutture di distribuzione dei servizi, che produce benefici in termini di produttività e prevedibilità del sistema, e offre margini di profitto superiori. Il secondo tipo sono tecnologie come il cloud e la stampa 3D. La sfida principale risiede invece in una profonda crisi delle skill, che solo la prossima generazione dei Millennials potrà risolvere. Autodesk ha vasta esperienza nell’aiutare le aziende a trarre vantaggio dal cambiamento innescato dalla tecnologia. Questo è avvenuto all’inizio con il supporto nell’uso di AutoCAD per automatizzare i workflow, oggi invece è più sulla costruzione di modelli informatizzati. L’infrastruttura delle utility sta diventando molto più complessa, per cui c’è bisogno di indirizzare l’esigenza di gestire grandi moli di dati eterogenei. Gli strumenti di Autodesk sono pensati per aiutare le aziende a compiere decisioni più informate grazie a una gestione migliore dei dati, con investimenti che durano nel tempo e riducono il rischio.Find more @ http://www.datamanager.it/2015/05/idc-smart-energy-forum-il-digitale-nel-mondo-delle-utility/ 

(1344)

About The Author
-