Videointervista a Emiliano Politano, Enterprise Technology Specialist – Intel

Le aziende affrontano nuove sfide di mercato e devono sposare il business digitale. Ci sono diversi fondamenti di questo nuovo modo di fare business: l’analisi di Big Data, l’Internet dei miliardi di dispositivi interconnessi, la sicurezza, che da sempre è una forte priorità dei nostri CIO.

Ma c’è anche la user experience, il modo di interagire con i clienti e la workplace transformation, che impatta sul lavoro del singolo e la collaborazione. Nella realtà ormai consolidata del cloud ibrido, l’azienda deve contare su infrastrutture sempre più software defined per gestire un carico che poggia in parte on premises, in parte in cloud. Fondamento di questo tipo di infrastruttura continuano a essere i processori Intel x86, sempre più specializzati per vari ambiti di impiego, siano essi server, sistemi di storage o di networking, con feature direttamente integrate – insieme alla sicurezza –  all’interno del silicio.

Find more @ http://www.datamanager.it/2016/04/infrastrutture-software-defined-larte-della-flessibilita/

(2759)

About The Author
-